Apertura ed orari dello Sportello del Cittadino, istituito dal e presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Tolmezzo



Fonte

Fonte:Data:

Autore:

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tolmezzo ha deliberato l’apertura dello Sportello del cittadino previsto dalla riforma dell’ordinamento professionale forense.
Lo Sportello sarà aperto dal prossimo 14 gennaio nelle giornate di martedì e venerdì dalle ore 11 alle ore 12 ed avrà sede presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati nel Palazzo di Giustizia che sino allo scorso 13 settembre ospitava gli uffici giudiziari del Tribunale di Tolmezzo.
Lo Sportello, attraverso l’avvocato di turno, iscritto in un apposito elenco, fornirà un servizio di informazione ed orientamento per la fruizione delle prestazioni professionali degli avvocati e per l’accesso alla giustizia, con esclusione di ogni attività di consulenza.
Allo Sportello potrà accedere, gratuitamente, chiunque necessiti delle informazioni sopra indicate, che mi permetto di specificarVi dettagliatamente riportandoVi integralmente le disposizioni di cui agli artt. 2 e 3 del Regolamento del Consiglio Nazionale Forense n. 2 del 19 aprile 2013, che ha previsto le modalità di accesso al Servizio
“Art. 2. Informazioni e orientamento per la fruizione delle prestazioni professionali degli avvocati
1. Per quanto concerne la fruizione delle prestazioni professionali degli avvocati, il servizio avrà ad oggetto l’informazione e l’orientamento:
a) sulle modalità di svolgimento delle prestazioni professionali e della loro utilità, anche nella prospettiva della prevenzione del contenzioso;
b) sulle formalità necessarie ai fini del conferimento dell’incarico;
c) circa i diritti e gli obblighi derivanti dal conferimento dell’incarico;
d) sulla possibilità di rivolgersi al Consiglio dell’Ordine, qualora vi sia mancanza di accordo sul compenso con il proprio difensore, al fine di raggiungere una conciliazione.
Art. 3. Informazioni e orientamento per l’accesso alla giustizia
1. Per quanto concerne l’accesso alla giustizia, il servizio avrà ad oggetto l’informazione e l’orientamento:
a) circa gli strumenti di tutela giudiziaria previsti dall’ordinamento;
b) circa i tempi di massima di un giudizio ed i parametri di legge, nonché gli oneri tributari e le possibili conseguenze della soccombenza;
c) in materia di difesa di ufficio e di requisiti e condizioni per accedere al patrocinio a spese dello Stato.
2. Il servizio avrà altresì ad oggetto l’informazione e l’orientamento:
a) sulle procedure di risoluzione alternativa delle controversie esperibili, anche tramite camere arbitrali, di conciliazione o risoluzione alternativa, eventualmente costituite presso lo stesso Consiglio dell’Ordine ai sensi dell’art. 29, comma 1, lett. n) della legge 31 dicembre 2012, n. 247;
b) circa i possibili vantaggi derivanti in termini di tempi e costi dall’esperimento di tali procedure”.

Con il servizio che verrà reso attraverso lo Sportello ci si pone l’obiettivo di rendere meno lontano dai cittadini, e non solo in termini spaziali, quel Giudice che l’accorpamento del Tribunale di Tolmezzo a quello di Udine ha inevitabilmente distanziato, sopperendo, seppur in termini assolutamente marginali, alla grave privazione che la chiusura degli uffici giudiziari ha rappresentato e sta rappresentando per il territorio.