Interventi regionali a favore dei corregionali all'estero e dei rimpatriati per l'anno 2005



Fonte

Fonte:Data:

Autore:

Con deliberazione della Giunta regionale n. 1645 dell'8 luglio 2005, è stato approvato il piano generale di ripartizione del Fondo per i corregionali all'estero e per i rimpatriati per l'anno 2005, ai sensi della legge regionale 26 febbraio 2002, n. 7.
Anche per l'anno 2005, nel comparto A "Sostegno al reinserimento dei rimpatriati", si prevede (intervento 1. "sovvenzioni assistenziali, annuali e una tantum") di intervenire a favore dei corregionali rimpatriati e dei loro familiari e discendenti rientrati definitivamente nel territorio regionale, di ridotte capacità economiche e privi di occupazione o in attesa del trattamento pensionistico, mediante assegnazione ai Comuni di residenza della copertura finanziaria per sovvenzioni annuali ovvero per sovvenzioni una tantum, nonché (intervento 4. "contributi per traslazione di salme") di assegnare, tramite i Comuni, ai congiunti ovunque residenti che trasferiscano nel territorio regionale le salme o le ceneri di corregionali emigrati deceduti all'estero e che siano di ridotte capacità economiche, contributi fino all'80% delle spese sostenute per la traslazione.
Misure degli interventi:
  1. sovvenzione annuale: Euro 420 mensili (Euro 14 giornalieri) per un massimo di dodici mesi, e pertanto per un massimo di Euro 5.040 per sovvenzione;
  2. sovvenzione una tantum: Euro 2.800 in unica soluzione;
  3. contributi per traslazione salme: fino ad un massimo di Euro 1.500.



L'articolo 5, commi 19, 20 e 21 della legge regionale 18 luglio 2005, n. 15 prevede la concessione di sovvenzioni straordinarie annuali di Euro 5.000 per un massimo di tre anni a favore di corregionali già emigrati, rientrati definitivamente nel territorio regionale ed in esso residenti, che siano titolari di pensione dell'Argentina, a compensazione della svalutazione subita dalla moneta argentina in seguito alla crisi economica degli anni 2001-2002.
La domanda di concessione deve essere presentata al Servizio identità linguistiche, culturali e corregionali all'estero (Piazza XX settembre, 23 - 33100 UDINE) entro il termine di 90 giorni in vigore della legge, il 22 luglio 2005.

I moduli per le domande di concessione del contributo sono disponibili presso l'Ufficio Segreteria dell'Ente.